0

Foglie gialle

24 autunni alle spalle
e ancora mi stupisco delle foglie gialle
ancora ammutolisco
di fronte alle braccia nude degli alberi

24 autunni trascorsi
e ancora mi ferisco nel vedere le foglie deporsi
ancora non capisco
delle foglie l’un l’altra il rincorsi

24 autunni decorsi
e ancora non definisco della caduta i percorsi
ancora non concepisco
delle stagioni i corsi

24 autunni alle spalle
25 autunni sulle spalle
25 stagioni di foglie gialle

foglie

0

L’insonnia

L’insonnia
è nota fuori dalla scala
pianeta fuori dal sistema
l’insonnia è la ragione quando trema

L’insonnia
è il vento che soffia
tra le piaghe dell’essere
l’insonnia è la stoffa che non si vuol tessere

L’insonnia
è l’audacia del pensiero
la tenacia di Keplero
l’insonnia è il numero di Eulero

L’insonnia
è il male da desiderare
il bene da evitare
L’insonnia è il dubitare

0

Non c’è poesia a casa mia

 

Non c’è poesia a casa mia
le buone parole vengo deportate via

Non c’è poesia in queste stanze
parole gentili sono vietate da ristrette ordinanze

Non c’è poesia sotto questo tetto
le parole servono solo il battibecco

Non c’è poesia tra queste pareti
le parole pacate sono intrappolate da reti

Non c’è poesia tra queste mura
le parole sono sempre ferita, mai sutura

Non c’è poesia a casa mia
le parole belle sono scappate via

 

parole

0

il legamento collaterale

 

Il legamento collaterale
proprio non vuole collaborare
e il versamento aumenta il lamento
di averlo trascurato oh quanto mi pento

il legamento mediale
quando fa i capricci è micidiale
un giorno una nordica pioggia gli fu fatale
da allora in lui niente è più uguale

poi un nefasto arrampicamento
fu un altro strappo al legamento
la risonanza: un mancato adempimento
ahi tardivo fu il mio pentimento

del trauma distorsivo
a nessuno ho raccontato
ora, mesta, ne scrivo
descrivo il reato

in catena cinetica aperta
a Berlino una silente ferita mi fu inferta
la cui gravità sulle abruzzesi cime fu scoperta:
il mio legamento è rimasto in trasferta

oh legamento
che mi donavi libertà di movimento
legamento ch’eri il mio basamento
la stabilità nel cambiamento

tra il deragliamento e il deterioramento
or nostalgica ti rammento
or ti canto, or ti piango
oh legamento come ti rimpiango!